polpette1

BURGER DI VERDURE pronti in 3 minuti

Quando acquisto un prodotto la prima domanda che mi pongo è…

Lo posso fare senza acquistarlo?

Stavolta la risposta è nettamente SI!

Se avete voglia vi racconto un po’ del percorso mentale che mi ha portato a fare questo post, abbiate pazienza ma è fondamentale perché non pensiate che sia impazzita tutto d’un tratto e che troviate tutto ciò incoerente!

Comunque qui potrete trovare 63 ricette, giusto per non pensare che io sia impazzita in un nano secondo!

Ultimamente, ma solo ultimamente adoro cucinare e sperimentare, mi risulta difficile seguire le ricette perché ogni volta invento cibo in base a quello che l’orto dona e la dispensa regala. Potrete dedurre che fino a poco tempo fà non amavo particolarmente cucinare, anche se poi per 5 persone dovevo preparare ogni giorno i tre pasti principali.

Gironzolando nel web, mi sono imbattuta in questo prodotto


ED in altri della stessa “famiglia”, mi è sembrata da subito una genialata!

Sai perché?

Premettendo che al 100% comunque preferisco il prodotto fatto totalmente in casa, ritengo che non tutte le persone abbiano la pazienza, la voglia, il tempo, la capacità, la fantasia di preparare tutto in casa da zero, quindi, mi sono incuriosita ed ho voluto provare una cosa anche io, per sentirmi ogni tanto “una donna normale”. Non acquisto, se non in casi più unici che rari burger o altri prodotti già pronti confezionati, vuoi per la lista degli ingredienti, vuoi perché pur essendo vegan li trovo poco salutari, vuoi per l’imballaggio, vuoi per il prezzo, ma stavolta è un compromesso che potevo e volevo provare, se non altro per potere dire il mio parere in questo spazio.

Stavo dicendo del perché!

. Contiene ingredienti che utilizzo sempre anche io : farina di piselli, fiocchi di patate, semi di girasole (23%), farina di grano saraceno, farina di lenticchie, spinaci (3,1%), farina di quinoa, sedano, sale, maggiorana, cipolla, timo. Sono ingredienti riconoscibili e almeno per me, fiocchi di patate a parte, utilizzati quasi quotidianamente.

. Si prepara davvero in 3 minuti

. Sono ottimi per chi ha poco tempo.

. Ottimi per chi non ha voglia di cucinare

. Eccezionali per chi è una frana in cucina

. Seriamente semplici da realizzare, li ha prepararti la mia bimba di 8 anni poi io li ho cotti

. Si aggiungono solo due ingredienti : acqua e olio

. si sporcano pochissime cose

. si possono cucinare sia in padella sia al forno

. escono tre porzioni sostanziose

. senza glutine, conservanti e addensanti

. Sono per me un prodotto ” PRONTO SOCCORSO”, del tipo ho fretta, non ho voglia, tempo, di cucinare, mi arrivano ospiti improvvisi e questi sono la soluzione.

Poi vi fare la recensione anche di altri prodotti della linea, li ho volutamente acquistati tutti cosi da potere provarli e comprendere la bellissima idea di chi li ha ideati!

polpette2

 

Aprendo la confezione troverete un sacchetto con della polvere, sono gli ingredienti disidratati, dovremo aggiungere ml 180 di acqua e gr 30 di olio, vi lascio la fotografia della confezione:

procedimento polpette

polvere polpette

Dopo avere aggiunto gli ingredienti liquidi otterrete questo impasto molto ben lavorabile

impasto polpette

Da qui darete la forma che vorrete, pallina, bure, mini burger e li potrete cucinare in padella antiaderente con un filo di olio, oppure in forno spennellati di olio.

Mi auguro di non avere deluso nessuno dopo questo post, ma ritengo che questo spazio debba essere a disposizione di tutti quanti, per tutte le esigenze, gusti, tempistiche, passioni, e ideali.

Altri prodotti come questi li potrete trovare cliccando su questo link

Dopo avere scritto questo post, mi sono permessa di mandare il link tramite messaggio privato nella pagina dell’azienda e subito dopo ecco cosa mi è arrivato, leggete tutto, credetemi ne vale la pena, aziende cosi VERE, ne esistono poche!

Buonasera Stefania!
Grazie per la Tua recensione.

Sono Paolo Bacchini e ti spiego la filosofia che sta dietro ai prodotti dnabio
Stefania

Prima cosa mi presento, ho iniziato il progetto dnabio perché a 40 anni ho cambiato la mia vita scegliendo di realizzare (con 1000 difficoltà e contro tutti e contro tutto) un sano progetto
Dietro dnabio non ci sono ne banche e ne finanziatori, ci sono solo ragazzi che vogliono creare un sano progetto dove il valore di correttezza e rispetto vengono prima del profitto.

Mangil bio da 15 anni e seguo un’alimentazione vegan perché credo che bisogna rispettare ogni forma di energia
con grande difficoltà ma tanto amore nel settembre del 2015 ho aperto la produzione di questa linea.
Il nostro laboratorio produce solo bio, vegan e senza glutine
ma la vera novità è il nostro processo di produzione.

Quando ho pensato alla linea dnabio ho pensato alla salute delle persone e non al business pur essendo una persona che ha lavorato in importanti aziende
se volevo fare business avrei preparato prodotti pronti, come burger pronti, oggi si vendono 1000 burger pronti rispetto ad 1 burger dnabio
la filosofia dei prodotti dnabio mi è stata passata dai miei nonni …
i miei nonni raccoglievano verdure e frutta di stagione …
Le mettevano al sole ad essiccare … essiccazione a bassa temperatura
poi mia nonna miscelava le diverse materie prime essiccate e allo stato naturale e in quel momento metteva acqua e olio ..,
in questo modo mangiavamo un prodotto Fresco perché appena preparato .
In dnabio abbiamo ricreato lo stesso processo.

Oggi i prodotti bio pronti presenti nei negozi hanno lo stesso processo produttivo dei prodotti convenzionali ,
Sono cotti ad alte temperature (quindi hanno perso pare delle proprietà nutritive)
Quando il cliente mangia il prodotto non è fresco anzi ha iniziato il suo processo di degradazione e putrefazione
È la qualità dell’acqua e dell’odio sono scadenti (acqua del rubinetto e olio quello che costa meno.
DnaBio
Quindi che senso ha:
Mangiare un prodotto pronto bio quando ha iniziato il suo processo naturale di degradazione in quanto è stato idratato in azienda?
Mangiare un prodotto pronto bio che ha al suo interno acqua e olio di pessima qualità?
Che senso ha mangiare un prodotto pronto bio che ha perso parte delle sue proprietà nutritive in quanto cotto ad alte temperature?

Le materie prime bio dnabio sono raccolte di stazione (e se i clienti ci aiuteranno vogliamo tracciare tutta la filiera dal campo alla tavola)
Vengono poi portate in dnabio ed essiccare a 42 gradi per preservare tutte le proprietà nutritive
E sono stati studiati per essere preparati in 3 – 5 minuti aggiungendo acqua e olio. L’acqua è l’olio li mette il cliente perché sono 2 ingredienti fondamentali. Olio suo o del contadino di sua fiducia, acqua alcalina ionizzata a ph 8 oppure l’acqua che vuole lui.
con l’obiettivo di mangiare un prodotto FRESCO appena preparato, 100%Bio (materie prime bio, + acqua e olio di qualità!
Abbiamo ripensato al processo produttivo, per dnabio il processo produttivo inizia nel campo si sviluppa con l’essicazione e termina a casa del cliente che idrata il prodotto.

Per dnabio un alimento sano deve per forza essere idratato dal cliente per mangiarlo FRESCO, sappiamo che il cliente non ha tempo e non sa cucinare per questo abbiamo studiato prodotti che si preparano facilmente da chiunque in pochi minuti aggiungendo solo acqua e olio
se analizzo le vendite dovrei creare i prodotti pronti ma sono convinto che la filosofia dnabio è giusta per i clienti
ma oggi siamo poco capiti.

(Visited 1.766 times, 1 visits today)

Categorie: consigli per gli acquisti, Consumo critico, RICETTE BASE