zanzare

ANTIZANZARE…. Quale utilizzare?

 

S.O.S. zanzare: guida alla scelta del repellente!

 

Ecco che finalmente l’estate è arrivata: aria di vacanza, passeggiate serali, scorpacciate di gelati   http://www.naturalmentestefy.it/2016/06/15/10-gelati-da-fare-in-casa-senza-gelatiera/…bagni in piscina e chipiùnehapiùnemetta. Ma come ogni estate, ci aspetta al varco il nemico numero uno… la zanzara! I repellenti in commercio per combattere questi piccoli insetti fastidiosi sono tantissimi, tuttavia se si presta attenzione agli ingredienti contenuti, ci renderemo conto che alcuni possono essere tossici. La pericolosità risulta maggiore soprattutto se decidiamo di usare questi repellenti sui bimbi, talvolta anche molto piccoli. Come capire allora quali prodotti usare e quali no? Altoconsumo ci è venuto in aiuto, facendo un’indagine sui prodotti in commercio, dividendoli in base al principio attivo contenuto.

Se il principio attivo è il DEET, ovvero il Dietiltoluamide, in commercio con formulazioni dal 7% al 35% di concentrazione, è importante sapere che se la concentrazione supera il 10% non può esser usato da bimbi al di sotto di 12 anni e donne in gravidanza. Inoltre, in dosi elevate può causare irritazione cutanea e, se assorbito, può essere tossico. Il DEET è per certo la molecola insetto-repellente più impiegata al mondo. È stato stimato che il DEET sia usato   ogni anno da 15 milioni di persone nel Regno Unito (25% della popolazione), da 78 milioni negli Stati Uniti d’America (30% della popolazione) e da 200 milioni di persone nel mondo. Secondo la ricerca di Altroconsumo il Deet è presente soprattutto in Off!, Vape, in alcuni Autan, Zig Zag, Carreful e Jungle.

Se in etichetta, invece, troviamo l’Icaridina è giusto sapere che questo principio attivo è stato sviluppato dalla Bayer all’inizio degli anni ’90.Lo sviluppo di questa molecola nasce dall’esigenza di trovare un prodotto che potesse sostituire il DEET in termini di protezione, in associazione a una minore tossicità acuta e cronica. I dati relativi alla sicurezza d’impiego relativi alla icaridina indicano livelli di tossicità inferiori rispetto a quelli del DEET, nonostante la icaridina sia utilizzata da minor tempo e da un minor numero di soggetti, in confronto con il DEET che è utilizzato da molti anni su scala mondiale. In Italia è sconsigliato l’uso in gravidanza e, in concentrazione superiore al 10%, ai bimbi sotto i 12 anni.

È presente nei prodotti di Autan, Lenil e Vape.

 

In alcuini prodotti troviamo, invece , il quwenling, il cui nome commerciale è Citriodiol, che altro non è che il residuo della distillazione dell’olio essenziale di Corymbia citriodora citriodora estratto dalle foglie e dai giovani germogli. Anche se la sostanza che troviamo nei repellenti è prodotta sinteticamente, è tollerata in gravidanza (ma è consigliabile limitare le applicazioni a 1-2 irrorazioni ogni 24 ore) e in età infantile (da evitare sotto i 2 anni e fino ai 3 anni è consigliabilie una solo applicazione).  E’ presente in Chicco, Orphea e vape.

 

Con queste premesse, quali prodotti scegliere allora?

La natura, come sempre, ci viene in soccorso, fornendoci delle piante come alleate. In commercio, sono presenti quindi dei prodotti a base di oli essenziali, non particolarmente irritanti, come il Geraniolo, Citronella, Andiroba e Neem.

Eccone alcuni prodotti a base di Oli essenziali:

Olio Spray Notti Quiete - Oli Essenziali non Graditi agli Insetti
Spray non unto che lascia la pelle idratata, morbida ed asciutta.
€ 9

  • Olio Spray Notti Quiete – Oli Essenziali non Graditi agli Insetti di Tea Natura: Grazie alla sinergia dell’Olio di Crusca di Riso e di una miscela di Olii Essenziali puri, si ottenuto l’Olio “Notti Quiete”, che non gradito agli insetti, renderà più piacevoli le vostre serate d’estate.

Ingredienti: Prunus Dulcis, Pelargonium Capitatum, Eugenia Caryophillis, Citrus Bergamia, Cymbopogon Nardus, Lavandula Angustifolia, Eugenol, Linalool, Citronellol, Geraniol, D Limonene, Citral, Isoeugenol.

 

Zeta Free - Spray Corpo
Per un’estate serena liberi dalle zanzare

Voto medio su 5 recensioni: Buono

€ 14.6

  • Zeta Free – Spray Corpo di Flora: Azione rinfrescante, con alcool vegetale e oli essenziali puri 100% che in natura aiutano a tenere lontano le zanzare. Contiene olio di Andiroba, Neem e oli essenziali puri 100% di Citronella, Eucalipto, Geranio, Litsea che in natura aiutano a tenere lontano le zanzare.

Ingredienti: Alcohol Denat., Litsea cubeba oil, Melaleuca alternifolia leaf oil, Lavandula hybrida oil, Cymbopogon nardus oil, Carapa guaianensis oil, Melia azadirachta seed oil, Pelargonium graveolens oil, Mentha arvensis oil, Ocimum basilicum oil, Pelargonium graveolens extract, Glycerin, Aqua, Linalool*, Citronellol*, Geraniol*, Citral*, Limonene*, Farnesol*, Eugenol*.

 


  • Bio Out – Spray – 100 ml di Sanecovit: Spray rinfrescante ed emolliente, per una pelle fresca e delicatamente profumata. Contiene sostanze naturali il cui profumo non è gradito agli insetti.

Ingredienti: aqua (water), *alcohol, *melaleuca alternifolia oil, azadirachta indica oil, *cymbopogon nardus oil, *lavandula hybrida oil, linalool, geraniol, limonene, citronellol, farnesol, eugenol.

Se invece preferiamo dei repellenti senza oli essenziali eccone qui di seguito alcuni:

Ledum palustre: Il ledum palustre, Rhododendron tomentosum, è una pianta da fiore che viene ritenuta efficace per la difesa dalle punture delle zanzare. L’estratto di questa pianta,  è un rimedio omeopatico disponibile in globuli di diverse concentrazioni. La concentazione del principio attivo viene misurata in diluizioni centesimali indicata dalla sigla CH. L’assunzione orale di Ledum Palustre rende l’odore del proprio sudore sgradevole ai sensibili recettori delle zanzare rendendolo un repellente naturale. State pure tranquilli che la variazione è percepita solo dagli insetti e non vi è nessuna evidenza olfattiva tra i nostri simili. L’assunzione di questo prodotto è adatto anche per i bambini dall’età di 2 anni, ricordo sempre di verificare con il proprio medico o pediatra l’adeguatezza di ogni prodotto, specialmente quando parliamo dei più piccoli.

 

Se invece vogliamo cimentarci nelle autoproduzioni è possibile autoprodurre repellenti contro le zanzare con pochi ingredienti. Le ricette, che riporterò qui di seguito le ho trovate nel libro “Fare di Necessità Virtù”, di Stefania Rossini, edito da Edizioni, l’era dell’Acquario. Per le ricette con gli oli essenziali si raccomanda di non spruzzarli direttamente sulla cute di donne in gravidanza e bimbi in età infantile.

Fare di Necessità Virtù
Tanti nuovi, imperdibili consigli di autoproduzione dalla blogger low-cost più famosa

Voto medio su 8 recensioni: Buono

€ 11

  • Decotto alla menta e basilico:

2-3 foglie di basilico

1 mazzetto di menta

Fare un decotto con la meta e basilico, lasciando bollire per una ventina di minuti. Lasciare riposare per circa venti minuti e filtrare. Otterrete così un repellente rinfrescante da spruzzare sul copro nelle serate afose.

 

  • Spray agli oli essenziali –ricetta 1

3 cucchiai di olio di neem

6 cucchiai di olio di oliva o di girasole

6 gocce di olio essenziale di geranio

6 gocce di olio essenziale di tea tree

6 gocce di olio essenziale di citronella

Mescolate tutti gli ingredienti in un vaporizzatore e vaporizzate sulla pelle . Agitate sempre prima dell’uso.

 

 

  • Spray agli oli essenziali –ricetta 2

10 cucchiai di olio di oliva o di girasole

4 gocce di olio essenziale di citronella

  • gocce di olio essenziale di lavanda

4   gocce di olio essenziale di menta

Mescolate tutti gli ingredienti in un vaporizzatore e vaporizzate sulla pelle . Agitate sempre prima dell’uso.

 

 

  • Spray agli oli essenziali –ricetta 3
  • cucchiai di alcool Buongusto 95°

5   cucchiai di acqua distillata

5 gocce di olio essenziale di menta

5 gocce di olio essenziale di tea tree

  • gocce di olio essenziale di eucalipto

 

Mescolate tutti gli ingredienti in un vaporizzatore e vaporizzate sulla pelle . Agitate sempre prima dell’uso.

 

E allora…via alle passeggiate serali!

 

Link utili:

Indagine Altroconsumo: https://www.altroconsumo.it/salute/cura-della-persona/test/repellenti-per-zanzare/guida-allacquisto

Guida per l’entomoprofilassi dell’Istituto Superiore della Sanità: http://www.iss.it/binary/publ/cont/11_24_web.pdf

Isabella Wilczewski

[Mamma Vegana di Enea, bimbo di 2 anni e mezzo. Vive a Jesolo con il marito. E’ educatrice del Portare Bimbinfascia e collaboratrice di Terra Nuova Edizioni. ]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(Visited 1.658 times, 1 visits today)

Categorie: Senza categoria

3 commenti