bambole 4

LA BOTTEGA DI PEZ

Un sogno che persiste ormai da 2 anni …. Fare l’ostetrica…

Quello che più colpisce è la tenera età della sognatrice, 6 anni e poco più di un metro di altezza, Beatrice infatti, la mia terza figlia adora i neonati ed adora alla follia guardare su you tube partorire le mamme! Inizialmente in famiglia ci siamo chiesti se fosse opportuno assecondarla oppure spostare la sua attenzione altrove… Abbiamo cercato inizialmente di occuparla in altre attività quando il suo vicino con un sorriso meraviglioso era incantato, meravigliato da una nuova nascita, con il tempo poi tornava sempre li, era felice, è felice, e continua a dire che da grande farà nascere tanti bambini. Adoro la sua determinazione, adoro il fatto che ami cosi tanto la vita ed i cuccioli di uomo, ogni volta che ne incontriamo qualcuno per la strada non fa che meravigliarsi, e la sua felicità mi trasmette Amore profondo!

Online si trova davvero di tutto, mi imbatto in una bambola che ha del meraviglioso, a dire il vero ho trovato anche molte critiche ma … per me è stato amore a prima vista, ho subito pensato a Beatrice e ho contattato immediatamente Monica … il resto lo dirà tutto lei …

Lo scritto che segue sono le parole di Monica, le foto sono di Monica, che ringrazio di cuore per avermi concesso l’onore ed il piacere di avere tra le mani e potere regalare a Beatrice una delle sue straordinarie bambole. Bambole realizzate interamente a mano con maestria, passione, sapienza, e tanto tanto Amore, oltre che tempo, uno dei beni più preziosi che abbiamo!

bambole3

 

Quando ho letto l’e-mail di Stefania con i suoi mille complimenti per il mio lavoro e la proposta di collaborazione, ho subito pensato “perché no!?!”.
Così è nata la mia bambola di pezza MUM chiamata Stefania, dono per la sua bimba che vorrebbe diventare una futura ostetrica.
La mia bambola MUM è soprattutto una bambola di stoffa educativa e personalizzata: è una mamma ad alto contatto incinta che partorisce (parto naturale, Taglio cesareo o VBAC) il suo bebé con la placenta, allatta al seno, usa ciripà e babywearing e ha una collana allattamento. Ed esiste anche la versione affido/adozione.
Poi Stefania mi ha chiesto anche un articolo per presentarmi.
E cavolo, allora ho pensato a quanto è difficile raccontarmi in poche righe …
la prima cosa che mi salta in mente è che sono una donna ironica e ottimista cui piace meravigliarsi ogni giorno e perdersi nello splendore della Natura, dell’Arte, nei viaggi, nella scoperta e nei colori. Una donna a cui piace sperimentare, che si commuove davanti a una piccola cosa e crede nel miracolo della vita, ma anche realista e concreta.
Poi ho pensato al fatto che fin da bambina amavo disegnare. Disegnavo ovunque, in ogni istante. Ancora oggi in realtà.
L’arte visiva è sempre stata il mio mezzo preferito per comunicare ciò che avevo nell’animo, i miei pensieri ed emozioni. Presi in mano la matita già molto tempo prima di andare a scuola e per questo la impugno in modo particolare.
La passione da allora non è mai svanita.
Ho lavorato per anni come restauratrice di dipinti e affreschi, come disegnatrice di cartoni animati, come maestra d’arte nei laboratori creativi per bambini. Dopo un periodo di crisi creativa, nel 2008, da adulta, sono tornata a studiare arte con immensa soddisfazione e risultati ottimi vivendo per quattro anni come un’artista: immersa tra vernissage, residenze d’artista, corsi, concorsi e premi d’arte, sculture, installazioni e dipinti.

bambole 11

bambole6

bambole8

bambole9

Poi, a fine 2013, sono diventata all’improvviso mamma di due bambini … prima di un cinquenne con l’adozione nazionale e poi di una neonata con un taglio cesareo d’urgenza.
E la vita mondana e piena dell’artista poco si conciliava con la vita da mamma.
Così ho deciso di dedicarmi temporaneamente più che altro alle illustrazioni e l’artigianato per poi riprendere anche con sculture, dipinti e installazioni appena possibile.
Ad oggi sono un’illustratrice per adulti e bambini, un’artista visiva che ama, come una bambina, creare, giocare e inventare.
Scrivo settimanalmente un articolo sul mio iter e storia adottiva sul sito web dell’associazione 1000mamme1tribù.
Qui potete seguire la nostra storia: http://www.1000mamme1tribu.it/homepage/dove-il-mio-bimbo-storia-di-unadozione-sesta-puntata
Così è nato “La Bottega di Pez”, laboratorio virtuale, dove presento le mie creazioni: illustrazioni, ritratti di famiglia in stile cartoon, bambole/giocattoli di stoffa, bomboniere, scatole dei ricordi per bebè, libretti cartonati e illustrati personalizzati con la vostra storia in versione fiabesca, e tanto altro.
Ogni mia creazione, ogni creazione de La Bottega di PEZ, è, quindi, un oggetto intimo, unico e irripetibile. Un pezzo unico personalizzato.
Ecco cosa faccio, ecco cosa sono.
Ecco chi sono.
E se vi ho incuriositi/e un pochino sbirciate tra le mie pagine web…
Monica Pezzoli – La Bottega di PEZ

https://www.facebook.com/La-Bottega-di-PEZ-156639077768647/

https://www.facebook.com/monicapezzoliillustration/?__mref=message_bubble

http://www.monicapezzoli.it

Dov’è il mio bimbo? Storia di un’adozione. Sesta puntata – 1000 Mamme 1 Tribù

 

bambole11

(Visited 1.476 times, 1 visits today)

Ti potrebbe interessare anche...

FORNO IN TERRA CRUDA ……anime ed energi... il corso inizia un poco di teoria prima della grande produzione       impastiamo con le mani       imp...
5 BOMBONIERE fai da te A MENO DI 5 EURO Sono cresciuta in una casa dove veniva tenuto tutto, ogni chincaglieria possibile immaginabile, e ad ogni ricorrenza, battesimo, comunione, cresima, m...
DETERSIVO PIATTI ECONOMICO Per caso ma forse nulla arriva per caso, ho provato questa soluzione per lavare i piatti ed il lavello ...... FANTASTICO DAVVERO . Dopo varie pr...
CREMA SEMPLICISSIMA FATTA IN CASA PER PELLI MOLTO ... Questa è la base poi quando ognuna di noi prenderà dimestichezza ci si può sbizzarrire con oleoliti(oli nei quali si è fatto macerare piante erbe of...

Categorie: Consumo critico, giochi per bambini, LAVORARE DA CASA alcune idee

2 commenti

  • Paola

    Trovo che il sogno di Beatrice (ma forse, espresso con questa chiarezza, è un vero progetto di vita) sia straordinario per una bambina della sua età, oltre che bellissimo di per sé. Mi ha subito fatto pensare a Lorena Panighini, l’ostetrica a cui mi sono rivolta per far nascere la mia primogenita nella Stanza della cicogna, una realtà stupenda che esiste presso piccolo ospedale di Cittiglio (Varese), da noi scelto appositamente, nonostante i 200 km di distanza da casa nostra, per avere la garanzia di un’accoglienza il più possibile naturale e rispettosa delle esigenze della nostra nuova famiglia. Lorena, che non ricordo più quanti bambini abbia aiutato a nascere nella sua lunga carriera, mi ha raccontato che aveva deciso di diventare l’ostetrica a soli sei anni. E che ostetrica! Una pioniera della nascita secondo natura in Italia. Beatrice, ancora più precoce di lei, sembra toccata dalla stessa, invidiabile vocazione. Se fosse mia figlia la sosterrei con gioia e orgoglio lungo questo meraviglioso percorso. Un caro saluto e grazie per i ricchissimi contenuti del tuo blog.

    • Stefy

      Grazie Paola, per il prezioso e amorevole consiglio, e per la meravigliosa storia che ci hai raccontato. Sosterrò mia figlia qualsiasi cosa voglia fare, per ora ancora persiste e la aiuterò a realizzare il suo sogno qualsiasi cosa nel mentre accada.. Grazie