vaccinare

VACCINARE SI, VACCINARE NO!

girasoleMi contattate spesso per farmi una domanda, difficile e scottante.

“MA TU HAI VACCINATO I TUOI FIGLI?”

Che la prima risposta istintiva che mi sentirei di fare è :

  • Perché lo chiedi a me, genitore qualunque in una situazione qualunque di un giorno qualunque? La risposta sarebbe molto, molto articolata, cerco qui di rispondere da genitore qualunque quale sono, genitore, non medico, non pediatra,non immunologo, null’altro che un genitore come tanti, cercando di fornire informazione che portino a fare riflettere, senza permettermi di avere risposte. La storia che racconterò è la mia personale storia.

 

Il primo figlio nato quasi 14 anni fà, è stato vaccinato a tutto, tranne alle vaccinazioni antinfluenzali, già allora iniziavano a balenarmi molti dubbi in merito, mio marito però aveva paura che ci togliessero il figlio (allora la legge lo consentiva, ORA NON PIU’).

La seconda figlia è stata a mio avviso molto più fortuna ha trovato due genitori più consapevoli e di comune accordo con il padre abbiamo trovato una soluzione che permettesse di essere serio il padre, io di certo non lo ero, vaccinata solo per quelle “OBBLIGATORIE” (che obbligatorie non sono).

La terza, e quei inizia il bello, nata prematura di cinque settimane, viene chiamata per essere vaccinata una settimana prima della data presunta del parto, ovviamente io insorgo spiegando che sarebbe dovuta essere ancora nella pancia, e ad una bambina con le difese immunitarie cosi basse ( capi solo pochi mesi dopo che aveva difese immunitarie alle stelle, da bambina prematura che era, le prospettive erano di una salute cagionevole per i primi due anni di vita, beh è la più sana di tutti e tre, allattata al seno per più di un anno ovviamente), al telefono dal centro vaccinazioni, blaterano qualcosa che nemmeno più ricordo incavolata com’ero, dico loro che sarebbe stata vaccinata nel periodo esatto come tutti i bambini nati a termine di certo non prima. Nel frattempo non dormo la notte, discuto spesso con mio marito, intimorito dalle ritorsioni che avremmo potuto avere se non l’avessimo vaccinata.

Arriva il giorno della famosa vaccinazione, mi presento, dopo notti insonne, guardando mia figlia sana sorridente e serena, le mamme nella sala d’attesa parlano delle solite cavolate varie, ignare di quello che sarebbe stato iniettato ai loro figli, lo fanno tutti infondo, inoltre poi lo dicono i medici …

Beh si ovviamente, se lo fanno tutti facciamolo tutti sarà la decisione giusta!

La bimba viene vaccinata, da li in poi io sto sempre più male (io non lei) mi pongo miliardi di domande, mio marito ha paura, di non vaccinare, ma non è favorevole al 100% alle vaccinazioni in fondo non conosce nulla in merito, poco di più conosco io.

Acquisto un libro (in fondo lo metterò) di un pediatra Eugenio Serravalle, medico che negli anni ottanta era super favorevole alle vaccinazioni, ha notato poi un vistoso aumento di malattie e umilmente, come a mio avviso pochi medici dopo un pezzo di carta appeso al muro hanno, si è rimesso a studiare e capire quale causa portasse a tutte queste malattie, lui la risposta l’hà trovata, è nel libro, libro scritto da un pediatra, dove spiega malattia per malattia. Un libro a mio avviso che ogni genitore dovrebbe leggere.

Lo leggo, lo legge anche mio marito, alla fine del libro mio marito, dice:

“i miei figli non li toccherà più nessuno”

Che sia la scelta giusta da fare questo non posso affermarlo, il mondo è spaccato in due, come credo sia normale.

Quando  voi mamme e anche nonne devo ammettere mi scrivete chiedendomi se sia giusto vaccinare, rispondo con un’unica frase:

INFORMATEVI, tantissimo e sentite ogni fonte, ascoltate, leggete e INFORMATEVI.

La scelta è solo vostra non delegate a nessuno questa scelta, scegliete con libertà.

La nostra scelta non è detto sia quella giusta, ci sono i pro ed i contro in ogni scelta della vita, non è detto che non vaccinare risulti la scelta giusta, come non è detto l’opposto.

Lavoro molto sull’alzare le difese immunitarie dei miei figli, con alimentazione e ambiente familiare più o meno sereno, per il resto che dire… sarà forse il tempo a dare le risposte.

La cosa che più mi preme dire è che la responsabilità è comunque nostra, di noi genitori, non è vaccinando che deleghi il medico, sia vaccinare che non vaccinare la responsabilità è solo ed esclusivamente nostra, non è la massa che vi mette in pace con la coscienza dicendo, ” lo dicono i medici oppure lo fanno tutti”.

Questo post vorrebbe solo rispondere ad una domanda scottante, ma non ha la pretesa di avere una risposta per tutti, noi infatti nel bene e nel male siamo responsabili per i nostri figli, la mia scelta ripeto non vuole essere assolutamente d’esempio per nessuno, vuole solo chiarire una mia posizione in merito.

Siamo incoscienti?

Siamo saggi?

Non saprei, per alcuni di voi uno o l’altro, saremo elogiati, saremo offesi, che importa, nella vita bisogna prendere delle decisioni dopo essersi informati su cosa prendere quelle decisioni, per il resto è vita.

Questo argomento è tanto discusso, non entro in merito del perché, sarei troppo di parte e non è il motivo di questo scritto.

Di certo posso solo consigliare umilmente da genitore qualunque in un giorno qualcuno per una scelta NON qualunque di

INFORMARSI , qualsiasi essa sia la tua decisione, PRETENDI di essere rispettato!

Ecco il libro :

 

 

Bambini Super Vaccinati
€ 20
(Visited 1.468 times, 1 visits today)

Categorie: LE VOSTRE DOMANDE, VACCINAZIONI

10 commenti

  • Arianna

    Mi sembra di leggere la mia storia. Anche io tre figlie, anche io la prima super vaccinata, la seconda solo le obbligatorie e la terza… me ne sono guardata bene!! Non hanno mai niente; certo punto molto sull’alimentazione con cui ho curato perfino la dermatite atopica! Vuoi sapere una cosa? La prima figlia super vaccinata anche a 8 anni e dico otto non reazione il giorno dopo al vaccino si prende la Parotite, comuni orecchioni! Lei vaccinata anche per quello e le sorelle NULLA…. La pediatra super-pro-vaccini si è ricreduta ed ora chiede consigli a me, comune mamma….. Meno male che sento esperienze simili perchè in giro se esce il discorso TU sei la madre snaturata!!! Baci

    • Stefy

      Ciao, la nostra storia è comune a molti genitori, risvegliati come mi definisco io, anche mio figlio era il classico bimbo sempre malaticcio, aveva anche una mamma non consapevole oltre che essere stato vaccinato, tutto è una concausa…. Comunque il mio obiettivo primario è informare, non direi mai e poi mai ad un genitore cosa dovrebbe fare. Grazie per avere scritto la tua esperienza.

  • Carla

    Ciao Stefy, ho letto l’ articolo e il commento di Arianna e vorrei esprimere il mio pensiero.
    Forse per vaccinazioni come quelle per parotite, varicella,morbillo, rosolia (almeno per i maschi) , per non parlare poi dei vaccini antinfluenzali che vengono proposti con insistenza ogni anno, è giusto esaminare attentamente i pro e i contro; ma quando parliamo di antipolio, antidifterite, antipertosse io non mi sentirei sicura di boicottare la vaccinazione. Conosco tante persone, di qualche anno più grandi di me, che zoppicano da una vita a causa di una infezione di polio, e molti fortunatamente non hanno mai visto le gravi conseguenze di una infezione di difterite. Avendo quasi 50 anni, ho due cicatrici sul braccio che mi hanno impedito di avere una infezione da vaiolo. Certo finchè la maggior parte della popolazione è vaccinata, i rischi che si corrono sono davvero minimi (a meno che non si stia a stretto contatto con persone che provengono da paesi dove la vaccinazione non viene fatta), ma se la maggior parte delle persone cominciasse a dire no a questo tipo di vaccinazioni, non rischieremo di ritrovare infezioni delle quali ormai abbiamo cancellato anche il ricordo? come vedi, il mio è un punto di vista pieno di domande….. necessarie quando si parla di argomenti così delicati.

    • Stefy

      Ciao, grazie per la tua testimonianza, per questo dico di informarsi sempre e comunque …

  • emanuela

    posso portarti la mia esperienza, mamma di Giulia che ha 32 anni e Tommaso e Silvia di 29 (….direi grandini…), quindi mamma di neonati tanti anni fa. E già allora il problema vaccinazioni esisteva, eccome. E già allora….era necessario informarsi e scegliere per i propri figli.
    Sono stati vaccinati soltanto con quelle che, allora, si chiamavano vaccinazioni obbligatorie: antipolio, antidifterica ed antitetanica. ( pensa che, quando ero bimba io, te le somministravano a scuola!!!)
    Già allora consigliavano mille vaccinazioni, antimorbillo, parotite, epatite ecc.ecc: noi abbiamo deciso di non farle.
    i miei nipotini, di tre anni uno e tre mesi l’altro, non sono vaccinati. Giulia si è informata moltissimo, ha parlato con un sacco di pediatri e poi, comunque, ha scelto, assieme al suo compagno.
    Non si possono dare consigli, in questo campo: qui ognuno si assume le proprie responsabilità.
    un abbraccio
    Emanuela

    • Stefy

      Ciao Emanuela, grazie per la tua testimonianza, hai proprio ragione, non si possono dare consigli, ognuno si assume le proprie responsabilità. Grazie

  • Patrizia

    Mi associo a Carla. Tutto bene per i bambini non vacinato fino a quando la maggior parte delle persone che li circondano sono vacinati e di conseguenza non sono ammalati. Ma se si invertisse la tendenza? Se una generazione intera non si vacinasse più? Per la varicella mia figlia Gaia ha rischiato grosso. Ha avuto complicanze molto serie con ricovero agli infettivi per 12 giorni. Bambina sana di tre anni allattata al seno. Il vaiolo ad esempio c’è ancora in tante parti del mondo, qui no perché almeno quattro o cinque generazioni sono state vacinate a tappeto. È un argomento MOLTO serio da non trattare con leggerezza seguendo il trend del momento.

    • Stefy

      Hai ragione, però dalle vostre parole non mi sembra abbiate letto il libro di Serravalle,per questo dico di informarsi seriamente e non sempre con la paura. Ovviamente sia vaccinare che non vaccinare ha i suoi rischi, come magiare la carne oppure no, se non la mangi rischi di essere troppo sano e le multinazionali ti condannano…