IMG_0063

Grazie Paolo Ermani e grazie a tutti!

Ecco alcune immagini scattate durante l’incontro con Paolo Ermani a casa mia, ringrazio davvero di cuore Paolo e ogni singola persona che ha raggiunto questo luogo per potere stare qualche ora insieme, in particolare Elena Tioli del sito http://www.vivicomemangi.it/vegano-ma-non-strano-lultimo-libro-di-stefania-rossini/ , grazie a lei è stato possibile tutto questo. Elena infatti ha organizzato questa giornata.

Con Paolo ed Elena infatti si è creata sinergia, abbiamo infatti idee e valori comuni che spero possano continuare nel tempo permettendoci di organizzare molte cose insieme. Vorrei in questo spazio farvi meglio “conoscere” Paolo Ermani, mi sono permessa di fargli qualche domanda , gentilmente e umilmente si è reso disponibile poi, di divulgarle nel mio blog.

La prima volta che ho sentito il nome di Paolo Ermani è stato con il libro scritto con Simone Perotti che ho avuto il piacere di conoscere tre anni , “UFFICIO DI SCOLLOCAMENTO” libro , che oltretutto consiglio vivamente, la seconda parte poi è quella che  preferisco.

Per anni poi non o avuto modo di interagire con Paolo, anche se il suo sito  http://www.ilcambiamento.it  lo leggevo molto , ma non avevo associato , Paolo al sito.

Quest’estate mi imbatto su youtube su alcune sue conferenze (poi sotto metto alcuni video) , lo ascolto mentre faccio l’uncinetto nelle giornate caldissime di agosto , nel frattempo parlo con Elena e mi parla di Paolo …ma come gli dico , sto guardando proprio in questi giorni dei suoi filmati …..organizziamo qualcosa insieme dice Elena …….eccome … rispondo …in pochissimi giorni abbiamo dato vita all’incontro nel mio fienile.

Che dire, lo ascolterete e se condividete i miei ideali non potrete che continuare ad ascoltarlo , vi consiglio poi se avete modo , spazio , un’associazione di invitarlo di persona, credetemi che persone come Paolo ed Elena vanno conosciute soprattutto di persona non solo nei video che comunque sono molto utili.

Umiltà, concretezza e senso pratico sono le cose che più mi hanno colpita di Paolo, è una delle rare persone che si esprimono a meraviglia con le parole ma che poi girato l’angolo sono molto concrete e pratiche anche con gesti quotidiani, non è un filosofo della fuffa come li chiamo io quelli che parlano parlano parlano e poi di concreto e con le mani non fanno nulla.

Al contrario quello che più è piaciuto a me e a mio marito (i quali hanno trovato un’intesa perfetta avendo molte caratteristiche comuni) è proprio il fatto che è un gran lavoratore anche con le mani la schiena e non solo di cervello. Non mi dilungo oltre lascio a lui la parola.

1 Ciao Paolo , domanda a bruciapelo: come ti definiresti?

Come indefinibile.

2 Ci potresti brevemente raccontare il tuo percorso di vita?

Dopo gli studi volevo fare un lavoro che fosse in linea con i miei valori e che non danneggiasse ambente e persone. Inoltre che non fosse l’attesa del venerdì sera e l’angoscia della domenica per il lunedì che arriva. A metà/fine anni ottanta non trovando soluzioni del genere in Italia sono andato in giro per l’Europa e ho trovato molte opportunità e ho avuto la conferma che non ero pazzo a voler realizzare cose che sembravano impensabili e impossibili, quantomeno di pazzi come me sulla mia strada ne ho incontrati davvero tanti. Adesso di pazzi del genere se ne trovano tanti anche in Italia.

3 Se torneresti indietro cosa non rifaresti?

Non darei fiducia a persone che condividono ideali simili ma hanno opposti valori. Per i soldi, per la fama, per la visibilità, per avere il loro nome scritto da qualche parte, per primeggiare, ipotetici alternativi venderebbero tutto l’intero albero genealogico, compresi amici e conoscenti. E infatti difficile capire chi hai veramente affianco se apparentemente parla la tua lingua.

Parlare di decrescita, di cambiamento, di alternativa non fa necessariamente persone migliori se i (non) valori alla fine sono simili a quelli che muovono i Renzi e i Berlusconi.

In fondo tanti contestatori del sessantotto o anche del più recente passato, sono diventati fra i più performanti manager delle peggiori multinazionali. Siti di gente che parla di tante belle cose sono pieni di pubblicità di industrie automobilistiche e petrolifere, di vendita di oro, di investimenti in borsa, di pubblicità di moda e prodotti di ogni genere. Teorici vari che scrivono di cambiare il mondo, si fanno pubblicare da Mondadori, Rizzoli, etc e fanno fare soldi a queste case editrici i cui proprietari sono l’antitesi di quello che affermano sui loro stessi libri. Se hai un minimo di valori, non ti vendi al peggior offerente scordandoti in un attimo tutto quello di cui hai creduto fino ad un secondo prima. La scusa che facendo in questo modo il tuo messaggio arriva più lontano è una barzelletta per nascondere il fatto che si vogliono guadagnare più soldi e avere fama, non importa come. Forse il messaggio arriverà più lontano ma di sicuro non in profondo. Il valore che cambia il mondo è anche non vendersi e se non ti fai comprare, stai già creando un mondo diverso. Prima o poi qualche no si dovrà pur dirlo, altrimenti non cambierà mai nulla di sostanziale.

4 La felicità… quella sconosciuta… lo è anche per te ?

L’incomparabile e sconvolgente bellezza della natura, la meraviglia dei sentimenti positivi fra le persone, sono chiare espressioni della possibile felicità in questo mondo e anche mia.

5 Che tipo di corsi proponi?

Sullo scollocamento cioè su chi vuole cambiare vita e lavoro, sulla decrescita, su  temi energetici, sugli stili di vita, su metodi di facilitazione e risoluzione dei conflitti, su come creare progetti alternativi.

Essendo stato il mio interesse da sempre, ho integrato tutti questi argomenti e altri, in una visione d’assieme per un cambiamento complessivo della società che deve essere ricostruita dalle fondamenta e ripartendo dai famosi valori di cui sopra.

6  Se qualcuno volesse invitarti per una presentazione dei tuoi libri  o per organizzare uno dei tuoi corsi, come possiamo rintracciarti?

Attraverso il giornale Il Cambiamento www.ilcambiamento.it  e il sito dell’associazione Paea www.paea.ittrovate tutte le iniziative anche mie.

Qui di seguito i libri che ha scritto e alcuni dei suoi filmati trovati su youtube.

Grazie Paolo, grazie Elena

Ufficio di Scollocamento

Pensare come le Montagne

Pensare come le Montagne

(Visited 517 times, 1 visits today)

Ti potrebbe interessare anche...

FALAFEL VEGAN Falafel, buoni, sani, veloci da realizzare, congelabili! Una ricetta tutta da provare e da inserire nel menù settimanale di tutta la famiglia. ...
GOMASIO come farlo in casa Il gomasio, in giapponese GOMA = semi di sesamo   SHIO = sale, è un'ottima alternativa al sale, molto più gustoso e salutare . Viene utilizza...
GRANA VEGETALE SAPORITO Buono, sano, saporito e  veloce da realizzare, questo grana vegetale ai semi è anche molto salutare . Ottimo per condire paste e risotti ma m...
CREMA PER PELLI GRASSE Stavolta vorrei proporre una cosa un poco più elaborata delle mie solite preparazione. Chi mi segue capirà leggendo la ricetta ed il procedimen...

Categorie: fai da te, INCONTRI PUBBLICI