ALOE …..FERMENTIAMOLA….

PROPRIETA’ DELL’ALOE

  • Attività antiossidante e anti-aging
  • Attività cicatrizzante e riepitelizzante
  • Attività antibatterica ed antifungina
  • Attività antivirale
  • Attività immunomodulante
  • Attività antinfiammatoria e analgesica
  • Tonico gastrointestinale ed attività gastroprotettiva
  • Attività antiasmatica
  • Attività depurativa e lassativa
  • per leggere tutto l’articolo (molto lungo ma esauriente ) cliccate qui. http://www.my-personaltrainer.it/fitoterapia/aloe-vera-indicazioni-terapeutiche.html
  • INGREDIENTI :
  • lt 2, 5 di acqua 
  • 500 gr di miele fermentato (poi vi racconto)
  • kg 1,5 aloe vera
  • Sciogliere in un contenitore di vetro oppure di plastica il miele nell’acqua aggiungere poi le foglie di aloe lavate con aceto oppure con bicarbonato oppure con altro fermentato , togliere gli aghetti ai lati delle foglie , tagliare a pezzetti e unire al miele e acqua …Coprire con il coperchio senza chiudere , solo appoggiarlo , con un pezzo di stoffa ed un elastico in modo che il tutto respiri ma non possano entrare animaletti piccini.
  • Ogni 2/3 giorni con la mano oppure un cucchiaio di legno abbassare l’aloe per 4 mesi , dopodichè si potrà utilizzare , più fermenta più sarà efficace. 

  • (Visited 2.457 times, 1 visits today)

    Categorie: FERMENTAZIONE

    20 commenti

    • Anonimo

      ho una pianta di aloe bellissima e …. altissima, mi sta facendo i fiori… secondo te la rovino se le taglio le foglie per fare questa ricetta? grazie della risposta. Cinzia

    • mamma mk

      Ciao Stefania, io ho fatto i miei primi fermentati a febbraio e hanno già la gelatina e un buonissimo profumo acetico. Da qualche parte hai scritto che si possono usare come antiparassitario. Mia mamma li vuole per spruzzarli sulle rose contro i pidocchi. Hai idea di guanti gocce in quanta acqua? Grazie

    • stefy

      Ciao fantastica la gelatina, anche io stavo pensando di fare un antiparassitario ma nemmeno io ho mai provato a farlo , la mia paura è di bruciarle ….però le stò innaffiando con acqua e fermentato , in due litri metto circa 9 ml mescolo e poi innaffio ciao

    • Assunta Campese

      Ciao mi volevo cimentare in questa nuova esperienza ma volevo porti alcune domande: il peso dell’aloe è riferito al prodotto pulito da aghi e buccia vero? L’acqua di rubinetto? e il miele fermentato dove lo acquisto?
      Grazie per la pazienza ma mi interessa molto cimentarmi in questa preparazione e essendo la prima volta ho letto qualcosa in merito anche sul tuo libro ma l’opportunità di scriverti e avere risposta diretta da te non me la faccio perdere.
      ciao e grazie

      • Stefy

        Ciao, il peso è riferito all’aloe già pulita, come indicavi tu, il miele fermentato non è in commercio lo si trova solo da amici apicoltori ..utilizza tranquillamente miele normale oppure zucchero di canna integrale grezzo, per l’acqua è un discorso lunghissimo però si utilizza quello, poi tra qualche mese uscirà il mio libro dove ci sarò tutto spiegato, inoltre se vuoi puoi partecipare ai corsi gratuiti che organizzo, ciao

        • Assunta Campese

          grazie
          resto in attesa del tuo nuovo libro intanto mettero’ a fermentare l’aloe.

    • delia

      Si possono usare tutte le erbe aromatiche insieme (rosmarino salvia alloro melissa)?Grazie

      • Stefy

        Ciao, ho inserito nel blog un video corso, se vuoi vederlo …In 12 minuti sono racchiuse più di due ore, ma è fatto molto bene, in altro modo dovresti fare un mio corso, che per altro sono gratis..ciao

    • LA LUNA NERA

      cara Stefania, anch’io proverò a fare questi fermentati perchè mi incuriosiscono molto.
      intanto ho fatto gli enzimi (forse sono la stessa cosa e cambia solo il nome…?) facendo macerare per una settimana i germogli di varie erbe spontanee insieme allo zucchero (al corso mi hanno detto che lo zucchero bianco è l’unico zucchero che fa partire la fermentazione e che, proprio grazie al “lavoro” degli enzimi, si trasformerà perdendo tutte le sostanze tossiche che contiene). l’ho filtrato ieri e non l’ho ancora provato ma fa un buon profumo. anche questo dovrebbe essere un buon depurativo.
      a proposito di Aloe: l’anno scorso mi sono fatta un preparato usando il gel contenuto nelle foglie e frullato insieme a miele e alcool (per la conservazione) e la vivaista che me lo forniva, mi diceva che era necessario che provenissero da piante non giovani, perchè altrimenti, anche i principi utili sarebbero stati molto meno concentrati, essendo, la foglia di pianta giovane, più acquosa. anche per i fermentati vale la stessa regola?
      grazie dei tanti, preziosissimi consigli e BUONA VITA!
      LA LUNA NERA

    • delia

      Ciao Stefy,fra poco scadono i 4 mesi dei miei primi fermentati e dopo aver visto il tuo filmato mi sono rimasti due dubbi,uno sulla quantità di liquido che si può prelevare ad ogni rabbocco e l’altro è il fatto che io non ho mai bagnato la gelatina.Ho sbagliato ? Grazie mille per la tua risposta.

      • Stefy

        Ciao, il filmato in realtà è un sunto di un corso che dura anche tre ore, quindi ci sono in effetti molti dubbi. Per il liquido puoi toglierne al massimo tre quarti del liquido totale, e per la gelatina è sempre meglio bagnarla però se il fermentato odora di aceto, è limpido e non ha muffe, và comunque bene, ricordati da ora in poi di pagarla. Ciao

    • delia

      Ciao Stefy,vorrei destinare il mio fermentato di aloe all’invecchiamento di 5 anni. La gelatina la devo lasciare all’interno del vaso oppure posso usarla per un nuovo fermentato? Di nuovo grazie

      • Stefy

        Ciao, la gelatina la potrai utilizzare anche per altri fermentati. Buona fermentazione.