Immagine 002

CROCCANTE FAI DA TE

La ricetta me l’ha data il maritino che non fà nulla in cucina ,ma la febbre ha iniziato a dare i suoi frutti e si è messo ai fornelli: 50% frutta secca (noi avevamo noci e nocciole )50% zucchero ,la dose si intende non in peso ma in VOLUME…

In un pentolino in acciaio mettere sul fondo del succo di limone ,aggiungere lo zucchero stenderlo a livello omogeneo e mettere sul fuoco a bassa temperatura,lasciare che si sciolga piano piano senza mischiare,poi aggiungere la frutta secca mischiare bene, nel frattempo preparate  un pezzo di carta stagnola unta con olio e rovesciargli sopra il croccante….quando si sarà raffreddato romperlo a pezzi…..

(Visited 1.156 times, 1 visits today)

Ti potrebbe interessare anche...

CREMA ALLA LAVANDA …..un vero spettacolo! Davvero ottima! Provata oggi su consiglio di un'amica; in realtà oltre a questa crema mi ha consigliata questo bellissimo libro ...
PASTA MODELLABILE AL BICARBONATO INGREDIENTI: - 2 bicchieri di bicarbonato di sodio - 1 bicchiere amido di mais, oppure come ho utilizzato io fecola di patate - 1 bicchiere di ...
COME FARE LATTE DI AVENA, HAMBURGER DI FAGIOLI, BI... Oggi vorrei proporre tre utilissime ricette "prese" con il consenso dell'autrice Simon, che ringrazio di cuore, dal mio nuovo gruppo , dove come obiet...
COME FARE PANCAKE SENZA ROMPERLI Mamma ho fame!! Questa è la frase tipica dei bambini in ogni momento della giornata, e noi mamme, spesso sfinite non sempre abbiamo voglia di metterci...

Categorie: DOLCI VEGAN

4 commenti

  • katia

    buonooooooooooooo stasera sarei stata tentata di comprarlo..a saldo al super..ma ho desistito..mi sembrava fin troppo bello per essere naturale.)

  • stefy

    ciao katia,in effetti ho visto che i super lo hanno tutti in saldo….ma quello del super è spesso e le bimbe piccole fanno fatica anzi non riescono a mangiarmelo quello che fà mio marito è apposta per loro bello sottile…ciao stefy

  • Patrizia

    Questa ricetta mi ha ricordato mia nonna: me lo faceva sempre, con i pinoli e lo rovesciava sul piano di marmo del lavandino unto d'olio, per non sprecare neanche la carta stagnola (lei la riutilizzava comunque ogni volta che poteva). E' così semplice e buono!
    Grazie Stefy per avermelo ricordato, lo farò.